Home - la rivista - opinioni a confronto - A proposito delle politiche sullo 0-6

video-interventoopinioni a confronto

04/12/2015

A proposito delle politiche sullo 0-6

di Annamaria Palmieri

Pubblichiamo questo interessante intervento di Annamaria Palmieri, Assessore all'Istruzione del Comune di Napoli, al convegno "Crescere diritti", organizzato dalla Cgil a Milano il 27 novembre 2015.

Della stessa autrice puoi seguire  sulla rivista la rubrica "La scuola scomoda".

 

I numerosi riferimenti all'intervento di "Marina" rimandano all' intervento di Marina Boscaino .

 

Testo Unico delle disposizioni in materia di istruzione 
Il Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti  è quello che dovrebbe contenere tutte le novità intervenute dopo l’emanazione del Decreto legislativo 297/94 (che è l'attuale "Testo Unico"), ivi comprese le norme che, dopo la L. 59/97 (istitutiva dell'autonomia), sono intervenute a modificare l’ordinamento scolastico negli ultimi 15 anni: la L. 53/03 ("Moratti"), l’innalzamento della scolarità obbligatoria, la valutazione numerica, i modelli organizzativi della scuola primaria, gli atti regolamentari che hanno cambiato l’impianto del primo ciclo e della scuola secondaria superiore, la certificazione delle competenze, l’apprendistato e la conseguente riduzione di un anno della scolarità, le sperimentazioni che prevedono la riduzione della scolarità superiore, la diffusione degli Istituti comprensivi, l’annosa questione dell’istruzione professionale in rapporto ai percorsi di formazione professionale...

Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino ai sei anni; definizione dei livelli essenziali delle prestazioni della scuola dell’infanzia e dei servizi educativi per l’infanzia 
Questa delega ha o potrebbe avere ripercussioni su un riordino nei fatti del sistema scolastico e formativo nel suo complesso. Temi noti quali l’anticipo della scolarizzazione, il rapporto pubblico – privato (scuole statali – Enti locali – privati), il ruolo degli Enti locali, le differenze territoriali nella domanda e nell’offerta anche in termini quantitativi e qualitativi, il profilo culturale e professionale del personale, la formazione iniziale in ambito  l’universitario… sollecitano il confronto in sede politico-culturale e professionale, ancorché sindacale, finora ignorata nella discussione che ha preceduto l’emanazione della L. 107/15.   

l'autore

Annamaria Palmieri Insegnante di liceo, collabora con la cattedra di letteratura italiana dell'Università Orientale di Napoli, attualmente Assessore all'Istruzione del Comune di Napoli