Home - la rivista - scuola e cittadinanza - "Agli svogliati date uno scopo"

politica scolasticascuola e cittadinanza

31/10/2013

"Agli svogliati date uno scopo"

di Angela Caruso

Per una Pedagogia della RISOLUZIONE

Nella scuola dell’autonomia e delle competenze, dei bisogni educativi speciali e della didattica inclusiva, della ricerca e della verticalizzazione, della tecnologia e della sperimentazione, dell’attivismo e del costruttivismo, dell’intercultura e della cittadinanza universale, assistiamo ancora a scenari selvaggi di bocciatura che inevitabilmente declassano a un retaggio selettivo che oscura ogni buon proposito didattico-pedagogico.
Il compito della scuola, oggi, non dovrebbe essere quello di selezionare coloro che possiedono determinate competenze, quanto quello di garantire il successo formativo a tutti gli alunni, rendendo possibile i processi apprenditivi e formativi e promuovendo una formazione quanto più possibile completa.
Questo comporta che i docenti non si dovrebbero limitare a organizzare e a svolgere l’attività educativa e didattica, lasciando agli allievi ogni responsabilità d’apprendimento, quanto di agire con creatività rispettando i ritmi di apprendimento, incoraggiando la cooperazione e la scoperta; insomma una didattica che congegni intelligenza emotiva, curiosità, interesse, entusiasmo e motivazione.

Anche la valutazione, in tale direzione, assume un aspetto formativo, non di indagine-selezione ma indagine-risoluzione. Essa diventa uno strumento per ricercare e scoprire i motivi di insuccesso e individuare i percorsi formativi più idonei per garantire il successo.
Una valutazione “attenta” e complessa che si interroghi sui livelli di sviluppo, sui ritmi e sugli stili di apprendimento; che prepari il campo a un clima motivazionale, a giuste metodologie e a specifiche strategie.
Questo è il percorso che conduce alle competenze, a quell’imparare a imparare, all’autorealizzazione. In questi termini si persegue l'autorealizzazione non solo dell’alunno ma anche del docente che ha garantito con il suo buon lavoro il successo formativo.

… E allora, come ricordava don Milani, “Agli svogliati date uno scopo”, affinché la SELEZIONE si possa tramutare in RISOLUZIONE!


Video: tratto da Rai - Italia in 4d. Anni 60 - Obbligo d'istruzione: Nuove riforme e antichi vizi della suola italiana –  (1968)

Loading the player ...

l'autore

Angela Caruso Docente di scuola sec. di I grado, esperta di didattica della geografia, membro della Segreteria del Cidi Pescara.

sugli stessi argomenti

» tutti