Home - i/stanze - stereotipando

di Maurizio Muragliastereotipando

  • apr 2017 - "Se opportunamente guidato" - Questo è uno stereotipo un po’ speciale. Perché fa parte del cosiddetto “ministerialese”, cioè di quella sorta di impasto ...
  • gen 2017 - La media del sei - Quel che lascia sgomenti è la retorica. La prosopopea. Si sono lette in questi giorni profezie di sventura per la scuola, dichiarazioni indignate, sarcasmi di ...
  • ott 2016 - "Ripartiamo da..." - Non so quanti hanno notato, negli ultimi anni, il ricorrere – nei dibattiti pubblici, nelle locandine di convegni e seminari – dell’espressione ...
  • set 2016 - "Il mio 6 vale 7" e altre facezie - Questa volta ho scelto di attirare l’attenzione non su uno ma su un grappolo di stereotipi che riguarda la verifica e la valutazione degli apprendimenti, che ...
  • lug 2015 - Non è serio un esame con soli commissari interni! - Adesso che gli Esami di Stato del secondo ciclo si sono conclusi, val la pena forse, alla luce di esperienze rilevate qua e là, di tornare su un argomento ...
  • feb 2015 - "Suo figlio non studia" - Al passaggio di quadrimestre la scuola italiana è presa dalla valutazione “periodica” degli apprendimenti, con tanto di pagelle e ricevimenti ...
  • dic 2014 - L’ora in-competente di lezione - Nella scuola le competenze hanno fatto presto a diventare uno stereotipo. E lo sono diventati prima di capire cosa fossero, e dunque di provare a svilupparle nei ...
  • lug 2014 - Le buone pratiche - Giuro.  É un costrutto che ho usato decine di volte. Di più. Lo uso ancora e confesso di non poterne fare a meno. Ma più passa il tempo ...
  • apr 2014 - Se lo promuoviamo... - ... che segnale mandiamo ai suoi compagni? Si avvicinano gli scrutini finali e gli insegnanti si ritrovano alla prese con la valutazione dei ragazzi. Proliferano ...
  • feb 2014 - Otto in condotta... - ... perché è un po' vivace L’attribuzione del voto di condotta durante gli scrutini è una di quelle liturgie cui molti insegnanti, e ...

Di che cosa parliamo

Traendo spunto da espressioni molto popolari negli ambienti scolastici, la rubrica scava nelle logiche implicite di certe affermazioni e lascia intravedere quale concezione di scuola e di didattica a esse soggiace. È un’occasione per rimettere a fuoco alcuni fondamentali della professione tentando di smascherare le pedagogie implicite che si annidano dietro i miti e i riti linguistici della scuola.

L'autore

Insegna Lettere in un Liceo delle Scienze Umane di Palermo. In qualità di esperto di questioni educative e didattiche svolge attività di formazione per le scuole e scrive su riviste specializzate. È  anche opinionista de "la Repubblica" di Palermo sugli stessi temi. I suoi interessi riguardano soprattutto il rapporto tra curricolo, saperi e competenze. Sul curricolo nel 2011 ha pubblicato un libro per Tecnodid.

www.mauriziomuraglia.com